Elenco tasti di accesso rapido:

23 Marzo 2017 | CSS Accessibile


News


04 Marzo 2012

RIDOTTA L′IMU PER LA PRIMA CASA

Il bilancio 2012, rispetto a quello degli ultimi anni, ha cambiato nuovamente veste ed è determinato dalla cosiddetta “Manovra Salva Italia” e dai successivi interventi legislativi promossi dal Governo tecnico Monti. Sono confermate le riduzioni di trasferimenti: oltre agli ulteriori 9 miliardi di euro in tre anni (2010-2011-2012) già previsti dalle finanziarie precedenti, gli enti locali dovranno sopportare maggiori tagli per 3.100 milioni di euro pari a un’ulteriore riduzione dei trasferimenti pari a circa € 100.000,00 rispetto al già magro 2011. Non inganni l’istituzione dell’IMU (Imposta Municipale Unica) che sostituirà l’I.C.I.: il 50% del gettito base è a favore dello Stato e, conseguentemente, il gettito complessivo per le entrate comunali sarà inferiore a quello già incassato con l’I.C.I. Il primo obiettivo del bilancio 2012 è quello di ripristinare l’equità a tutela delle fasce più deboli attraverso questi strumenti: - procedere a modificare le aliquote IMU diminuendo di mezzo punto (da 0,40% a 0,35%) l’aliquota IMU per l’abitazione principale e aumentando di un punto da 0,76 a 0,86 l’aliquota per gli altri immobili. - intervenire sull’addizionale comunale per confermare l’esigenza di equità e salvaguardia delle fasce deboli ed a minor reddito. Le aliquote proposte, già approvate dal Consiglio Comunale, sono andate nella direzione indicata e cioè quella di ridurre gli squilibri e minimizzare i disagi ai cittadini meno abbienti.

..............................................................................................................................................................................


Facebook