Elenco tasti di accesso rapido:

29 Aprile 2017 | CSS Accessibile


Ambiente casa e territorio

Agenda 21

Attivazione processo progettuale di agenda 21 locale

La fase preparatoria all'avvio di un lavoro sull'Agenda 21 Locale parte dall'adesione alla Carta di Aalborg, documento approvato e sottoscritto il 27.05.1994 in Danimarca ad Aalborg dai partecipanti alla conferenza europea sulle citta' sostenibili, con cui le regioni e le citta' europee si impegnano ad attuare l'Agenda 21 a livello locale ed a elaborare piani di azione a lungo termine per lo sviluppo sostenibile, inteso come miglioramento della qualita' della vita e l'impostazione di un programma di iniziative per ridurre l'inquinamento sul nostro pianeta e preservarne le risorse naturali a vantaggio delle future generazioni, mediante il perseguimento dei seguenti obiettivi:
• L'integrazione delle considerazioni ambientali in tutte le strutture dei governi centrali e in tutti i livelli di governo per assicurare coerenza tra le politiche settoriali;
• Un sistema di pianificazione, di controllo e gestione per sostenere tale interpretazione;
• L'incoraggiamento della partecipazione pubblica e dei soggetti coinvolti, che richiede una piena possibilita' di accesso alle informazioni ambientali.

L'Amministrazione Comunale ha riconosciuto la necessita' di rispondere alle problematiche legate allo sviluppo, con adeguati strumenti che riconducano l'uso dell'ambiente e delle risorse ad un ambito "sostenibile” e con delibera della Giunta Comunale n. 10 in data 14.02.2005 ha aderito alla carta di Alborg. Nel febbraio 2005 e' stato siglato l'accordo di programma tra le Amministrazioni comunali di Malgrate, Valmadrera, Civate ed Oliveto Lario per l'attivazione di un processo progettuale di Agenda 21 Locale e nell'intenzione di dare pratica attuazione alla iniziativa con delibera n. 12 in data 14 febbraio 2005 e' stato approvato un progetto operativo sovracomunale "VAL.M.O.C. - Una pillola di sostenibilita' - ed e' stata presentata alla Regione Lombardia, in forza di un bando regionale, richiesta di contributo per l'attuazione del predetto progetto che intende attuarsi attraverso 3 blocchi di intervento:
a) un attenta analisi dei diversi parametri ambientali con la redazione di una relazione sovracomunale sullo stato dell'ambiente;
b) un approccio piu' specifico orientato alla gestione della mobilita', che sviluppi ed implementi concetti e strategie volti ad assicurare la mobilita' delle persone in modo efficiente, ma con una attenzione agli obiettivi sia sociali che ambientali (percorsi casa-scuola e percorsi casa-lavoro);
c) un esempio concreto di processo organizzativo rivolto agli enti locali, alle Imprese ed ai cittadini per modificare i comportamenti in una direzione ecocompatibile (acquisti verdi).