Elenco tasti di accesso rapido:

25 Marzo 2017 | CSS Accessibile


STORIA

Origini, Storia, Luoghi e Personaggi

1. Origini
2. Edifici ed opere di interesse artistico
3. Edicole
4. Personaggi - dalla A alla G
5. Personaggi - dalla H alla Z

1.Origini

ANTESITUM, che vuole dire "spiaggia posta avanti", fu molto probabilmente il primo nome della primitiva MALGRATE, nome assegnatogli dai militari romani che dalle loro fortificazioni poste nell'abitato di Lecco vedevano questo lembo di terra al di la' del lago.

I primi abitanti della zona furono sicuramente pescatori e barcaioli. Questi ultimi, secondo una versione tramandata di generazione in generazione, ebbero anche l'onore di traghettare verso Lecco Giulio Cesare ed alcuni suoi combattenti reduci dalla campagna delle Gallie.

Successivamente le venne dato il nome di San Grato, derivante da un ridotto fortificato che la tradizione voleva sorgesse sulla Rocca di San Dionigi.

Infine Grato venne cambiato in Malgrato, dopo una carneficina nel 1126, diventando poi col tempo MALGRATE.


Brevi cenni

Di fronte a Lecco, lambita dalle rive del lago, MALGRATE conserva dentro il suo perimetro case di grande nobilta', come i due palazzi Agudio, accanto ad edifici modesti, popolari, rimasti quali erano nei secoli passati, distinti da ballatoi e ringhiere in ferro battuto (Vecchio Nucleo).

A differenza di numerosi altri comuni e parrocchie che non hanno conosciuto la loro storia fino ad anni recenti, MALGRATE ebbe la fortuna di un parroco, Don Luigi Puricelli, che ne scrisse le vicende in una pubblicazione di anni lontani.


Testimonianze archeologiche

Nelle cave di sabbia situate alle falde del San Michele, di fronte al Ponte Azzone Visconti, nel corso del 1897 vennero ritrovate alcune tombe gallico-romane ben conservate.

Presso il Museo Civico di Lecco e' conservata una tomba di inumazione "alla cappuccina" proveniente da MALGRATE e risalente al primo secolo d.C.. La tomba e' del tipo a capanna prolungata, ottenuta mediante l'accostamento di tavelloni di cotto e con l'apposizione di colmi a canale.

Nell'anno 1887 vennero ritrovate nelle cave di Makalle' punte di lancia ed una catena con capestro del periodo medioevale.


Vecchio nucleo

L'interno dell'abitato del Vecchio Nucleo ha ancora del primitivo. Case addossate, sottoportici oscuri, viuzze strette.

La pavimentazione delle stradine e delle scalinate e' stata completamente rifatta in porfido messo in opera alla romana.


TOP